A scatti, seguendo la vita. Berlino Anni Trenta.

fratelli

Fratelli di Sangue“, un libro che viene fuori dalla fiamme, pubblicato per la prima  volta nel 1932, bruciato poi nei roghi nazisti.

Grazie a Fazi Editore, questa araba fenice, torna a noi, nascendo dalle proprie ceneri.

Il fascino del libro è anche accompagnato dal suo destino, che sembra seguire la difficoltà dei protagonisti stessi.

Una pellicola

in bianco e nero,

piccoli monelli

che cercano di crescere

tra sigarette

puttane e riformatori.

Berlino

la sua storia

anni Trenta,

giovani speranze

già segnate,

guastate.

Non un cuore a riscaldare

ma la banda a supportare,

gli amici

una grande famiglia.

Un sentire la vita

a spizzichi e bocconi

movimenti nel buio

corpi e anime

a cui manca il rispetto,

tutto è merce

tutto esiste

per un pezzo di pane in più.

Ogni giorno

può essere uguale ad un altro

tutto scivola,

la ricerca delle emozioni estreme

è ciò che mostra il proprio sentiero,

con tinte più forti,

provare ad andare oltre

per uscire fuori dal nero

che opprime,

sminuisce

toglie la dignità

che il Destino,

ha regalato a questi adolescenti,

senza casa.

Anime secche

senza lacrime

pelle dura

e sguardo adulto.

Vite al limite

fuori per strada

come in un grande prato.

 

Un momento di lettura, che forse non ci regala nulla di nuovo, ma che ci fa sentire parte di quel gruppo indimenticabile di adolescenti che arrancano per sopravvivere alle assenze, al niente. Sentire anche noi il freddo sulla pelle, e attraccati con guanti di protezione ad un treno, rischiando la vita, che ci porta lontano a tentare fortuna in un posto sconosciuto. Rischiare, questo insegna Ernst Haffner. Rischiare.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...