Pensiero madre: un fiume che trasporta

pensiero-madre

Un libro letto nel momento della mia vita, dove l’idea di famiglia, del mio nido inizia far breccia nel mio corpo.

Quella sensazione sotto pelle che rende forte ogni decisione che prendi e ogni gesto è pervaso di amore e comprensione.

Tramandare, un monito che sento forte.

Immergersi nelle pagine di altre donne che hanno ascoltato il loro fiume, che si sono lasciate trasportare, spingendo la paura sempre più giù o affrontandola a muso duro.

Continua a leggere…

Annunci

Un cuore accartocciato: Shady Hamadi

una-bambina-fuggita-vicino-al-confine-con-la-turchia-a-nord-della-siria-zona-controllata-dal-free-syrian-armuorig_main
Se penso ai volti di chi nasce in terra siriana, a che odore sentiranno, a quali pensieri daranno credito per affrontare ogni giorno il loro calvario, non posso che sentire il cuore che si accartoccia dentro di me. 
Esilio dalla Siria“, rappresenta un esempio di lettura da farsi, obbligatoriamente.
Conoscere, sostenere, per sentirsi più vicini. Dentro di noi potrebbe scorrere una goccia di sangue siriano.
Shady Hamadi e il suo popolo potrebbero essere parte di me, desidero quindi scoprire sempre più, e iniziamo dall’autore del libro, edito da Add Editore.

Continua a leggere…

Fare cerchio coi Nomi, tutti femminili

donne

Un libro denso, edito Donzelli Editore, quello che ci regala Nadia Fusini, scrittrice, traduttrice e critica letteraria, con la passione per la letteratura anglosassone.

Un titolo  meraviglioso “Nomi“.

Un lavoro dedicato alle donne che scrivono, ma non a tutte. Solo a coloro che hanno fatto sentire più di altre, e che più di altre, vengono prese in considerazione quando si parla di scrittura al femminile, perchè attraverso la loro penna hanno parlato di sè e del loro mondo. Hanno tessuto trame che hanno permesso di collegarle in questa opera di Nadia Fusini; una donna che ha attraversato l’anima di 11 scrittrici e, ha messo nero su bianco ciò che sono. Nel bene e nel male.

Continua a leggere…

esilio [e-ʃì-lio] n.m.

esilio

1. allontanamento temporaneo o permanente dalla patria, come pena inflitta a un cittadino colpevole di reati politici o comuni oppure come decisione adottata volontariamente per ragioni politiche, religiose ecc.:condannare all’esilio; mandare in esilio; scegliere la via dell’esilio

2. la condizione di esule; il luogo e il tempo in cui si vive in questa condizione: scrisse queste righe durante il suo esilio londinese; vivere, morire in esilio

3. lontananza da luoghi, persone, attività che sono o erano cari; isolamento: l’esilio dal mondo, dalla vita politica

4. nel linguaggio religioso, la vita terrena in contrapposizione alla vera vita, quella celeste |l’etterno essilio, così Dante (Purg. xxi, 18) chiama l’Inferno

Etimologia: ← dal lat. exsilĭu(m), deriv. di ĕxsul -ŭlis ‘esule’.

[Dizionario Garzanti Linguistica]

Continua a leggere…

David Thomas, se è così è così

Una gita fuori porta a Milano, una casa editrice, la Marcos y Marcos, pronta ad aprire le porte per accoglierci. Un autore venuto dalla Francia per incontrare per la prima volta i suoi lettori.

David Thomas dall’allungata e stila figura, si palesa a noi nella sua semplicità. Uno scrittore che attraverso i suoi micro-racconti ci regala finestre sul mondo di una bellezza senza pari.

Continua a leggere…

L’odio non ha bisogno della logica, cara Ilse Weber.

92bfa612a2ea28f5b814764daec0fab6
Come risarcimento ho l’amore di mio marito e dei miei bambini, e questo è pur sempre qualcosa

Ilse Weber: una madre che ci racconta della sua anima in tempo di deportazione, una madre che ha il cuore sanguinante.

Come ci si sente quando la mattina apri gli occhi e ti rendi conto che il terreno sotto i tuoi piedi non è più stabile ? che occorre fare scelte che non vorresti ? che vedi tutto tingersi di tinte che non riesci a definire e che oscurano la tua visione ?

Continua a leggere…