Buchettino o come tutti lo chiamano Pollicino

buchettino_ok

Ci sono fiabe che rimangono fisse nella nostra memoria e che non desiderano andarsene via.

Buchettino, o come meglio lo conosciamo Pollicino, è una di queste.

Nato nel 1995 come spettacolo teatrale ideato da Chiara Guidi, fondatrice della compagnia Societas Raffaello Sanzio di Cesena, Buchettino si ripropone di far vivere al bambino la condizione dell’ascoltatore: sdraiato in un letto, attento, segue la fiaba letta dalla narratrice. Quello che viene riproposto, è la nostra esperienza di bambini, ai quali venivano raccontate le fiabe prima di addormentarci; il tutto supportato da un tappeto sonoro, che enfatizza la lettura dal vivo.

La casa editrice Orecchio Acerbo, ha lanciato nel gennaio 2016, la versione illustrata dello spettacolo; all’interno dello splendido libro le forti tavole di Simone Massi, integrano egregiamente l’esperienza del lettore, al quale viene regalata anche la possibilità di scaricare la traccia audio dello spettacolo.

Simone Massi, è un disegnatore che vive in mezzo alle colline marchigiane, sostenitore dell’immagine in bianco e nero, dell’anima semplice dei lavoratori di quelle terre, viene definito un animatore resistente. Ex-operaio, di origine contadina, ha studiato Cinema di Animazione alla Scuola d’Arte di Urbino. Ha ideato e realizzato (da solo e interamente a mano) una decina di piccoli film di animazione che sono stati mostrati in 62 Paesi dei 5 Continenti ed hanno raccolto oltre 200 premi.

SimoneMassi2012_22

Qui di seguito qualche curiosità nata dopo la visione dell’opera illustrata.

  • Dove sono nate le idee per le illustrazioni ? avevi visto lo spettacolo ?

Non ho avuto la fortuna di vedere lo spettacolo mentre le illustrazioni le ho concordate con Fausta Orecchio. E’ la maniera migliore per lavorare perché Fausta ha grande esperienza mentre io come illustratore sono poco più di un novellino.

  • La conoscevi come fiaba ? Qual’ è la tua preferita ? e quella che ami di più raccontare ?

Conoscevo la fiaba ma le scene più efferate le avevo rimosse. Anche giustamente, sono terrificanti per un adulto, figurarsi per un bambino. La mia preferita è senza dubbio quella di Pinocchio. I miei bambini sono ancora troppo piccoli, spero che un giorno possano appassionarsi anche loro a questa storia.

IMG_5217

  • Rapporto immagine – teatro. Ci sono attinenze ? mai lavorato per il teatro ? ti piacerebbe ?

Difficile dire, a sensazione non ci sono attinenze ma per questo tipo di domande ogni risposta è sbagliata e di mestiere non faccio il sapientone. Per il teatro ho fatto poco o niente, delle illustrazioni per uno spettacolo su Darwin e un video per “Uomini e cani” di Marco Paolini.

  • I libri per bambini sono sempre supportati da illustrazioni che aiutano o alimentano la comprensione del testo. Hai un illustratore che hai amato quando eri bambino ?

Da bambino ho amato Jacovitti e i disegnatori del Braccio di Ferro italiano (Motta, Sangalli, Dossi e Colantuoni).

  • L’immagine in bianco/nero o a colori ? e la vita ?

I colori della vita dipendono dal sole e dalle nuvole, dalla luce e dall’umore, mentre i sogni – i miei – sono sempre stati solo e soltanto in bianco e nero.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per conoscere meglio Simone Massi, vi suggerisco di guardare il meraviglioso lavoro edito da Minimum Fax “Nuvole e Mani“, curato da Fabrizio Tassi.

 

Felice di avere in Italia artisti di questo calibro

buona ricerca

Giorgia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...