esilio [e-ʃì-lio] n.m.

esilio

1. allontanamento temporaneo o permanente dalla patria, come pena inflitta a un cittadino colpevole di reati politici o comuni oppure come decisione adottata volontariamente per ragioni politiche, religiose ecc.:condannare all’esilio; mandare in esilio; scegliere la via dell’esilio

2. la condizione di esule; il luogo e il tempo in cui si vive in questa condizione: scrisse queste righe durante il suo esilio londinese; vivere, morire in esilio

3. lontananza da luoghi, persone, attività che sono o erano cari; isolamento: l’esilio dal mondo, dalla vita politica

4. nel linguaggio religioso, la vita terrena in contrapposizione alla vera vita, quella celeste |l’etterno essilio, così Dante (Purg. xxi, 18) chiama l’Inferno

Etimologia: ← dal lat. exsilĭu(m), deriv. di ĕxsul -ŭlis ‘esule’.

[Dizionario Garzanti Linguistica]

Chi la morte la vede appena apre le finestre di casa, chi ha i propri cari altrove, chi non conosce più i giorni di festa.

Città che non hanno più colore, che vestono la polvere del tempo che fissa. Ogni giorno uguale all’altro. E sotto la terra ? l’impensabile, covi chiusi che ospitano vite palpitanti finchè la luce riscalda il cuore.

Esilio!

Allontanamento

temporaneo 

o permanente 

dalla Patria.

Allontanamento.

Bombe,

macerie,

corpi morti al suolo,

tutto è normalità.

Sei musulmano ? 

Sei dell’Isis.

Veramente sono figlio 

di un padre,

di una madre,

di un piatto di minestra calda,

di una sera 

da condividere con le gambe 

sotto al tavolo,

risate,

amore,

famiglia.

Esilio!

Allontanamento

temporaneo 

o permanente 

dalla Patria.

Un groviglio di fatti

una terra che è radice

una nonna che non conosco ancora,

lacrime

lacrime che scendono,

quando scopro la mia storia

la storia del mio sangue.

Esilio!

Allontanamento

temporaneo 

o permanente 

dalla Patria.

Coraggio per chi va,

coraggio per chi resta,

la morte,

la compagna quotidiana.

A riscaldare le giornate

quel piatto di minestra calda

quella tavola

imbandita per far festa,

semplice.

Allungare la mano al di là dei confini,

senza colpe

implorando Misericordia.

Miserere 

Miserere

Pietà.

Esilio!

Allontanamento

temporaneo 

o permanente 

dalla Patria.

 

Sentitevi esuli

sentitevi nei cuori altrui.

Giorgia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...