Conforme e arruolato. La gloria è solo illusione.

conforme
Ph. Voglio Scrivere di Te

 

Demetrio Paolin ci regala un libro che ha il sapore di domande che non ricevono ancora risposta.

Conforme alla gloria” è una proiezione nel presente di ciò che l’Olocausto ha causato: donne e uomini che usano l’arte per sputare fuori il dolore, che cercano di placare l’incomprensibile adesione alla ferocia, che ninnano il proprio cuore per esserci ancora, nell’oggi, mentre hanno visto sguardi terrorizzati, attoniti, impotenti chiudersi tra le grida.

Come sopravvivere a tutto questo ? Come medicare quotidianamente le ferite ?

Essere conforme, essere corrispondente con la forma, aderire ad un patto che scarnifica la pelle, che la rende geografia e tela.  In nome del nulla o del tutto, aver commesso il più truce dei delitti; a volte non usare un’arma, non dover fare del lavoro un atto burocratico,  irrita e non giustifica la propria crudeltà, la propria impossibilità di far diversamente.

Quanto tempo durano

le piaghe nell’anima ?

Quanto tempo.

Un ago che perfora la pelle,

un inchiostro che viene calato

un segno che diventa immagine

quanto tempo durano

le piaghe nell’anima ?

 

un dolore e urla che sono troppe da tenere a tacere,

il bisogno di scaricare e reinventare

Enea nel nome il destino,

un campo di concentramento

la vita barattata con la viltà

quanto tempo durano

le piaghe nell’anima ?

 

Un quadro,

di pelle umana

quale mente ha dovuto partorire

una tale opera ?

perché ?

quanto tempo durano

le piaghe nell’anima ?

 

cosa c’è nel cuore ?

cosa ti rimane

quando le tue giornate

sono la sopravvivenza,

quando ti senti colpevole

della sua sorte,

quando ripudi la tua mancanza di coraggio,

quante teste hanno dovuto pagare per la tua libertà ?

quanto tempo durano

le piaghe nell’anima ?

 

I campi di concentramento

creano una tessitura esistenziale e umana,

un passato che vive nel presente

un presente che è tormentato dal passato

vite che si intrecciano pensando a chi non c’è più

quanto tempo durano

le piaghe nell’anima ?

 

un ago

che ha solo cambiato segno:

qui non si tatuano NUMERI, solo lettere, solo parole.

Il numero è una piega

è il mio cuore sanguina ancora:

quanto tempo durano

le piaghe nell’anima ?

 

Un inno ai dolori che non ci abbandonano mai. Alle domande che non ricevono risposta. Ai cuori che sono perennemente infuocati e che neppure mille secchi d’acqua possono placare.  Un fuoco, piccolo e potente, che giorno dopo giorno, arde le ossa, scompone lo scheletro e alimenta l’orrore per le proprie azioni. Un lento suicidio, un lento allontanamento da sé stessi. Disconoscersi per non spaventarsi più.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...