Come nuvole. Attraversando il giorno.

nuvole

Ci sono giorni che non partono bene.

O meglio ci sono giorni che partono, forse diversamente da come ci si aspetterebbe.

Ci sono nuvole di vari c0l0ri che si aggrappano ai pensieri e rendono la nostra anima cromaticamente vulnerabile.

Ci sono giorni in cui, i ricordi, le nostalgie e le amarezze ci conducono in terre che abbiamo volontariamente abbandonato o dimenticato.

Ci sono libri che ci aiutano a vivere questi momenti, come ponti. Ci permettono di leggere questi istanti che potrebbero gravare su di noi con maggiore intensità, dando forma e sostanza alla malinconia.

Prestare attenzione ai segnali, interni ed esterni. Saltare da una dimensione ad un’altra a volte è questione di un attimo.

Basta accettare l’inesorabile natura del tutto scorre, basta vivere le emozioni della malinconia o della tristezza come necessarie a fortificare il senso di gioia e riconoscenza.

Nuvole, piccoli cristalli di ghiaccio, sospese nell’atmosfera.

Un’idrometeora, il cui nome di greca origine significa ύδωρ (hýdor, acqua) e metéoros (in cielo).

Acqua in cielo per far galleggiare i nostri pensieri, e una volta raccolti in una forma circoscritta possono trasformarsi in pioggia e via, portare con sé ciò che ha gravato sul nostro cuore.

Diventiamo amici delle nuvole, sono così essenziali. Insegnano l’arte del tutto scorre. Insegnano ad amare l’inverno, dai toni grigi e profondi.

Nuvola di Alice Brière Haquet , illustrazioni di Monica Barengo, Kite Edizioni

Buon inverno !!!
Giorgia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...