Quando le lettere salvano. Il Club del libro e della torta di bucce di patate di Guernsey.

clublibro

Un Club del Libro a Cesena ?

Si era tentato 3 anni fa e poi non se ne è fatto nulla.

Un Club del Libro richiede voglia, dinamismo e affiatamento.

Un Club del Libro come quello di Guernsey lo vorrei. Ora sarei pronta.

In una realtà che mi spaventa per la sua freddezza e poca mancanza di entusiasmo per i rapporti umani, un club del libro per me sarebbe la soluzione.

Passioni comuni, superamento dei propri limiti, condivisione, comunità, scambio umano. E vita.

Se poi a turno ci si coccola con torte e thè, il gioco è fatto.

Perché il cibo non può non far parte di una comunità. Perché il cibo è collante e aggregazione.

Nel libro, scritto a quattro mani causa una malattia che rallenta le forze e richiede aiuto, è il carteggio, il vero protagonista, tutto inizia per caso, per poi diventare viaggio e conoscenza reale.

Juliet, la voce attorno alla quale gira tutto lo scambio di lettere, porta gli amici di penna a far parte del quotidiano, piano piano si rivelano, sono ancora sconvolti dal passaggio della Seconda Guerra Mondiale sulla loro isola: compaesani che non sono più con loro a causa del conflitto, figli lasciati in custodia al Club, la necessità di stringersi tutti attorno a Guernsey, alla radice, per contare i sopravvissuti.

E’ vita quella che esce sempre di più dalle pagine che compongono le lettere. E’ voglia di raccontarsi. Per pura capacità e naturalezza nel farlo.

Dove non si sente il bisogno di chiudere la porta a chiave, nonostante il nemico abbia fatto razzia di purezza, la gente di Guernsey continua a prestarsi lo zucchero, a sostenersi.

Due anime si contrastano tra le pagine del libro, due mondi che sembrano non essersi toccati.

Balsamico come una caramella al pino mugo, come una tazza di infuso ayurvedico.

Un’isola racchiude, si sa.

Un’isola ci mostra come tutto sia ancora possibile, se solo riusciamo a disegnare un piccolo perimetro di piacere, intorno a noi.

Sempre con me sul comodino, quando ho voglia di pensare che nulla è impossibile.

Grazie Astoria Edizioni.

Giorgia

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...