L’ultimo capolinea. E’ davvero tale ?

capolinea

La scrittura di Barbara Di Clemente avvolge.

La storia che ha creato per noi ha il sapore di pane secco inzuppato nel caffèlatte.

Una coccola. Un senso di appartenenza a codici umani che costituiscono il nostro buono.

Ho avuto modo di frequentare case di riposo, sono tombe. Gli anziani che vi abitano annusano quotidianamente la morte, si sentono già alla fine in vita.

Ci sono anziani che hanno dentro un’anima ballerina, il cui corpo e l’età non corrisponde alla loro voglia di continuare ad essere, stare.

Tra queste pagina è possibile assaporare ironia, umanità e saggezza.

Tra queste pagine è possibile sentire un cuore che batte dentro ai ricordi e ad una vita che è stata spesa nella normalità, ma che ha necessità di regalarsi autenticità prima di non essere più.

Avvicinatevi a queste pagine per comprendere, per guardare con occhi diversi la profondità dell’anima e la sua possibilità di riscatto, sempre.

Cocoon. Pura energia.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...