Una giornata di maggio

Su Facebook le nuove foto delle gemelline scomparse Alessia e Livia Schepp

Quando ci si sveglia la mattina e si pensa che la giornata abbia in sé il sole, il calore e la luce di maggio.

Repentinamente, questa sensazione, viene chiusa dentro ad un cassetto e tutto assume toni grigi e autunnali.

Continua a leggere…

Annunci

Piccole lettrici crescono

lupi

Oggi sono in negozio, mi salutano dalla vetrina madre e figlia.

Ci conosciamo da anni, da quando ho messo piede in questa città e lavoro in un piccolo bar di profumi in centro.

Unite, le due, da un amore per il make up e le essenze.

Zoe, aveva 11 anni quando l’ho incontrata. Due anni dopo il primo dialogo, mi si è palesata con lunghi capelli verdi e un racconto con occhi a stelle su Londra, su ciò che quella città rappresenta per lei e la sua crescita.

Continua a leggere…

Donne che sentono, vedono la bellezza

Carol

Quando due scrittrici ci parlano di donne. Quando una lettrice si trova a dover prendere coscienza delle letture appena concluse .

Due visioni. Del mondo. Opposte.

Due tempi, dislocati sulla tavola del dio Crono, differenti.

Il mio istinto le ha avvicinate. Non sapevo ancora cosa contenessero quelle pagine.

La mia anima è passata dalla timida e formale storia d’amore anni ’50, all’amichevole condivisione di una passione per le parole e lo champagne.

Due quadri, che hanno fatto vibrare dentro di me occhi di donne, che sentono, vedono, si nutrono di bellezza. Dov’è il confine tra noi ?

Continua a leggere…

Dalla città nervosa, in cerca di poesia

barcellona

Chi mi conosce bene, sa che dentro le mie vene, oltre ai fantastici anni ’20, scorre l’impeto del calore spagnolo.

Più di qualsiasi luogo visitato sino ad ora, Barcellona, mi fa gravitare, mi attracca al suolo con forza e appartenenza. Lì lo spirito bohemien per me esiste ancora, lì riesco a tenere viva la mia “me” nella sua interezza, lì sento di essere nel baricentro.

E’ una sensazione forte, ancestrale, inspiegabile. Sapere di essere parte di un paesaggio, fatto di umanità, alberi, bicchieri di vino, vita.
Continua a leggere…

Assorbire, ovunque, in ogni momento

“Non mi sono mai sentito così profondamente distaccato da me e così presente nel mondo nello stesso momento”

Albert Camus

Sono giorni che mi arrovello.

Sono giorni che il destino in un modo o in un altro mi porta a pensare alle storie.

Ho aperto questo spazio per poterle raccogliere.

Cosa significa ? Cosa vale per me un racconto ?

Se guardo la mia vita, le mie passioni, hanno come comune denominatore  le storie.

Come le ho accolte ? Come hanno iniziato a fare parte di me ?Continua a leggere…